A CALTANISSETTA

Aggredita due volte dalle stesse persone nel giro di pochi giorni

di

CALTANISSETTA. Riconosce per strada quelli che qualche giorno prima le avevano scippato la borsetta e viene nuovamente aggredita. Protagonista dell’incredibile vicenda una sessantenne nissena finita ancora una volta in ospedale ad appena una settimana dal precedente episodio.

L’ultimo si è verificato giovedì pomeriggio quando la donna, M. P. T. le sue iniziali, che era in giro con il figlio trentaseienne, ha riconosciuto le due persone, un uomo e una ragazzina, che il 25 marzo scorso, in via Pampillonia – in pieno centro storico - dopo averla aggredita con un colpo alla nuca, ed essersi impossessati della sua borsetta avevano fatto perdere le proprie tracce. Il destino ha poi voluto che giovedì, mentre la sessantenne si trovava in via Redentore con il figlio, incontrasse  nuovamente i due malviventi, i quali, accompagnati da un altro minore, alle accuse della donna, per tutta risposta hanno reagito aggredendola nuovamente.

Questa volta però i tre non sono riusciti a farla franca visto che gli agenti della sezione Volanti della questura, contattati dalle vittime dell’aggressione, sono riusciti immediatamente ad individuarli.  Adesso i malviventi (un 21enne, con pregiudizi di polizia per i reati di furto, estorsione e maltrattamenti in famiglia, e due minorenni incensurati, una ragazza 16enne e una ragazzo 15enne)  sono stati denunciati per lesioni aggravate e rapina. Madre e figlio, entrambi colpiti al volto da un pugno, sono stati invece medicati al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia, la prima con una prognosi di tre giorni e il secondo con una prognosi di una settimana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X