L'IDEA

Il Comune di Gela vuole acquistare i siti archeologici in mano ai privati

di

GELA. L' idea è quella di avviare una permuta fra volumi edilizi in aree compatibili. In questo modo si pensa di riconsegnare alla collettività la torre di Manfria, la torre circolare, l' arco di Porta Marina e altri siti che ri schiano di essere cancellati dal degrado.

A sollecitare l' intervento di acquisizione e recupero dei siti di interesse all' amministrazione comunale è stato Nuccio Mulè, presidente della sezione locale Archeoclub d' Italia, che ha denunciato lo stato di abbandono in cui versa la torre di avvistamento del cinquecento ubicata nella frazione balneare di Manfria.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X