IL MONUMENTO

Caltanissetta, il Redentore immerso nei rifiuti: disposta la pulizia

CALTANISSETTA. Bottiglie, lattine, cartacce e rifiuti di ogni genere sparsi ai piedi di quello che è il belvedere della città. Il piazzale del Redentore finita la festa del 6 agosto si presenta ogni anno così e sistematicamente partono gli appelli a nisseni e visitatori ad avere più rispetto per il luogo simbolo di un capoluogo dove ai monumenti di una certa rilevanza storico -religiosa e agli angoli più suggestivi viene prestata scarsa attenzione.

Il Redentore, con il suo monumento bronzeo alto più di cinque metri opera del Basile ed eretto nel 1900 in occasione del giubileo di papa Leone Tredicesimo, è uno dei luoghi più amati e frequentati ma anche fra i più "maltrattati" da cittadini (una sparuta minoranza per fortuna) che si divertono a scrivere frasi oscene, abbattere pilastrini e danneggiare il verde esistente.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X