SICILIACQUE

"Inquinamento", a Delia e Sommatino l'acqua non è potabile

CALTANISSETTA. L'acqua che arriva nelle case dei cittadini di Delia e Sommatino in provincia di Caltanissetta «non è idonea ad essere destinata ad usi potabili».

A questa conclusione sono giunti sia i tecnici di Siciliacque che il responsabile del presidio di Igiene Pubblica di Delia che in una nota inviata al sindaco «vieta a scopo di profilassi, che l'acqua erogata, ritenuta non potabile, venga utilizzata come alimento o bevanda.

L'acqua dovrà essere invece utilizzata esclusivamente per scopi non potabili». Il sindaco di Delia, Gianfilippo Bancheri, si è subito attivato per informare la popolazione attraverso manifesti pubblici. Le analisi eseguite su campioni di acqua prelevati nelle giornate del 28 e 31 ottobre hanno confermato che «i parametri batteriologici non sono conformi al Decreto legislativo 31/01».

Siciliacque fa sapere di essersi «immediatamente attivata per la risoluzione di tale inconveniente predisponendo una nuova stazione di disinfezione presso il partitore Taverne, a monte delle consegne dei Comuni interessati, al fine di ristabilire l'idonea copertura di disinfettante nelle acque».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X