IL PROGETTO

Alimentazione e sport, l'Ipsia di Caltanissetta in Lituania

CALTANISSETTA. Sensibilizzare gli studenti sull'importanza di una consapevole e corretta alimentazione e sugli effetti benefici dello sport, allo scopo di promuovere nei giovani un sano stile di vita: è questo l'obiettivo primario del europeo «Healthy We - Future Garantee», finanziato dalla Commissione Europea, e approvato nell'ambito nel programma Erasmus plus KA2 Partenariati Strategici tra sole scuole per lo Scambio di buone pratiche - Settore Scuola, che vede coinvolti quattro paesi europei: Lituania, Romania, Turchia e Spagna.

Nei giorni scorsi l'IPSIA «Galilei Galilei» di Caltanissetta, rappresentato dalle docenti Sonia Miserendino e Simona Amato, ha partecipato al primo meeting transnazionale che si è svolto nella città di Kretinga in Lituania con il quale ha ufficialmente preso avvio l'iniziativa. «Il progetto che ci apprestiamo a realizzare - sottolinea Sonia Miserendino, referente del progetto - si pone in linea con altre iniziative relative all' educazione alla salute che si realizzano nel nostro istituto e in collaborazione con la LILT , la Lega
Italiana per la lotta contro i tumori».

Durante l'intero percorso progettuale, che durerà due anni, gli alunni svolgeranno una serie di attività grazie alle quali saranno
incentivati, oltre che a praticare sport, a correggere le cattive abitudini alimentari causa di sovrappeso e di obesità, spesso responsabili di malattie cardiovascolari e del diabete e a diventare consapevoli dei valori nutritivi dei loro piatti tradizionali salutari confrontandoli con quelli degli altri paesi.

Nel corso dell'incontro a Kretinga, i partecipanti sono stati calorosamente accolti con la caratteristica cerimonia di benvenuto del pane e sale e da un gruppo di studenti lituani in costume tradizionale che hanno eseguito brani musicali legati alla tradizione popolare. Durante il meeting, le docenti, assieme ai colleghi partner, hanno condiviso le presentazioni dei rispettivi paesi, regioni, città, scuole e sistemi di istruzioni scolastica nonchè le proprie proposte di loghi per il progetto, ideati e realizzati dai ragazzi. Inoltre, hanno analizzato i risultati di un questionario online sulle abitudini alimentari e sportive degli alunni e sulle loro preconoscenze relative ai paesi partner. Hanno discusso, infine, sui punti focali del progetto: obiettivi, azioni, prodotti finali, budget, disseminazione, monitoraggio, distribuzione di compiti ed hanno pianificato le date e le attività future da svolgersi prima e durante il prossimo incontro che si terrà nel mese di febbraio a Motril in Spagna e a cui prenderà parte anche una rappresentanza di studenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X