TRIBUNALE

Abusi su un minore a Delia, le parti civili chiedono i danni

di

DELIA. Cospicue provvisionali e risarcimento dei danni. Questo, tradotto in soldoni, quanto anticipato dai legali di un ragazzino di Sommatino che avrebbe subito abusi e dei suoi genitori, tutti parti civili nel procedimento a carico del presunto pedofilo.

Alla sbarra v'è il cinquantaduenne imprenditore agricolo di Delia, Piero G. (difeso dall’avvocato Carmelo Fonte) chiamato alla sbarra per rispondere di abusi sessuali, per di più aggravati dall’uso di alcolici.

Inasprimento che è stato contestato perché l'uomo – secondo la tesi degli inquirenti - avrebbe spinto il ragazzino a bere birra, per confondergli le idee e magari cedere alla avance.

La procura di Caltanissetta ha già chiesto l'emissione di un verdetto di colpevolezza nei confronti dell'imputato quantificando la pena in sette anni di reclusione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X