L'INCONTRO

Dal protocollo con Eni al Patto per il Sud, pioggia di milioni a Gela

di

GELA. Una pioggia di milioni di euro in arrivo per Gela. Si va dai fondi delle opere di compensazione inseriti nell’ambito del protocollo siglato con L’Eni il 6 novembre del 2014 alle opere inserite con il “Patto per il Sud”.

Da un lato l’Eni mette a disposizione della città, 32 milioni di euro e dall’altro ci sono altri 60 milioni di euro previsti con il Patto per il Sud. Ma a che punto sono gli investimenti ad oggi e cosa riguardano? A più di due anni dalla firma del protocollo Eni, arriva solo adesso il primo tavolo di lavoro congiunto fra amministrazione comunale e consiglio comunale.

Uniti per monitorare la pioggia di milioni di euro in arrivo per Gela e come spendere questi soldi? Nella saletta dei gruppi consiliari si sono riuniti il sindaco Domenico Messinese, il suo vice con delega all’Industria Simone Siciliano, la presidente del Consiglio Alessandra Ascia ed i capigruppo consiliari.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X