CALCIO

Caltanissetta, scatta il Daspo per sette ultras

di

CALTANISSETTA. Sono costate care ad un nurtito drappello di tifosi biancoscudati le intemperanze del dopo partita Nissa-Pro Favara. Per sette supporter nisseni è scattato il Daspo. Per tre anni non potranno mettere piede in luoghi sedi di manifestazioni sportive o sostare nelle aree di pertinenza.

I provvedimenti, notificato dalla divisione anticrimine della questura, rappresentano il compendio di una intensa attività di indagine della Digos guidata dal vicequestore Fabio Lacagnina riuscita ad individuare gli autori di quel movimentato dopo partita. La gara in questione, Nissa-Pro Favara (Eccellenza girone A) si è disputata lo scorso 11 dicembre al “Palmintelli” e si è conclusa, per dovere di cronaca, con la vittoria dei locali 1-0 (rete di Matias Ferraro).

Ma identici provvedimenti sono in procinto di scattare anche per tre tifosi favaresi attraverso la “lettura” dei filmati girati quel giorno all’interno del vecchio impianto di viale della Regione. Arrivati con altri cinquanta sostenitori al seguito della squadra del cuore avevano esposto in gradinata uno striscione offensivo “Nissa m…”.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X