INDAGINI

Muore in ospedale a Caltanissetta: trovato metadone nella stanza

di

CALTANISSETTA. La magistratura ha disposto una inchiesta per accertare le cause del decesso di un paziente ricoverato al reparto psichiatria dell’ospedale Sant’Elia. L’uomo, quarantenne di San Cataldo, ieri è stato trovato morto nel lettino del reparto dal personale che voleva svegliarlo per la colazione.

È stato lo stesso medico del reparto, dopo il ritrovamento, ad avvertire la polizia dopo che all’interno del cestino della stanzetta sarebbero state tre boccette di metadone adesso sequestrate al pari delle cartelle cliniche. Gli investigatori adesso sono impegnati a fare luce su quello che sulle prime apparirebbe un giallo anche se il ritrovamento di quelle tre boccette avrebbe fatto prendere una direzione ben precisa alle indagini.

A quanto sembra venerdì pomeriggio l’uomo si sarebbe allontanato arbitrariamente dal reparto per farvi rientro dopo due ore. Bisognerà capire cosa sia successo in quel “buco” e chi abbia incontrato.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X