COMUNE

Gela, al via il baratto amministrativo

GELA. Interventi di carattere occasionale e non continuativo finalizzati alla cura o alla gestione condivisa di aree ed immobili pubblici. È quanto prevede il regolamento di aiuto alle fasce deboli per il pagamento di tributi comunali con la forma del baratto amministrativo.

L'intervento, pianificato dal Settore Comunale ai Lavori Pubblici, sarà finalizzato ad integrare o migliorare gli standard manutentivi garantiti dal Comune o migliorare la vivibilità e la qualità degli spazi, e ad assicurare la fruibilità collettiva di spazi pubblici o edifici non inseriti nei programmi comunali di manutenzione. Previsti moduli da 8 ore, corrispondenti a 60 euro, ma da riservare ai cittadini che hanno i tributi comunali non pagati sino al 31 dicembre dell’anno precedente alla prestazione della domanda, iscritti a ruolo e non ancora regolarizzati.

Anche le associazioni no profit possono usufruire del baratto amministrativo, purché abbiano sede legale nel Comune di Gela, scopi perseguiti compatibili con le finalità istituzionali del Comune di Gela e siano iscritte nell'apposito Registro regionale, se richiesto dalle normative vigenti. I requisiti dei singoli cittadini invece riguardano la residenza nel Comune di Gela, la maggiore età, l’idoneità psico-fisica, in relazione alle caratteristiche dell'attività o del servizio da svolgersi, e l’assenza di condanne penali.

Oltre al Settore Comunale ai Lavori Pubblici, sono coinvolti anche i Settori al Bilancio e ai Servizi Sociali.

“Il baratto amministrativo – ha commentato con soddisfazione l’assessore comunale Fabrizio Morello - darà alla città un’opportunità in più per affrontare le odiate imposte comunali attraverso una controprestazione. Ci siamo dotati di un regolamento indispensabile per partire. Nel 2017 ci sarà la copertura finanziaria, mentre entro il prossimo 31 maggio di ogni anno il Responsabile di Ragioneria e il Responsabile dei Tributi, di concerto, predisporranno un riepilogo dell'ammontare di morosità dei tributi per l'anno precedente, al fine di fissare con atto di Giunta Comunale l'importo complessivo del baratto amministrativo ".

"Si tratta di un tassello che si unisce agli altri provvedimenti a favore di determinate fasce di cittadini in difficoltà – ha invece spiegato l’assessore ai Servizi Sociali Licia Abela -. Un aiuto concreto che stiamo adottando come amministrazione, per dare un supporto concreto ai cittadini gelesi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X