L'OK DA ROMA

Area industriale a Gela, sì al progetto di riqualificazione

ROMA. Approvato, a Roma, il  progetto di riqualificazione e di riconversione dell'area di  crisi industriale complessa di Gela, che con i suoi 24 comuni è  la più grande d'Italia. Si tratta del documento propedeutico  all'avvio dell'accordo di programma e all'apertura del  territorio agli investitori italiani e stranieri che ne faranno  richiesta. Ci sono già 13 aziende che hanno manifestato la  volontà di accedere alle aree bonificate della zona industriale.

Un apposito avviso pubblico sarà diffuso la prossima settimana  da Invitalia, alla luce della «programmazione strategica» di cui  si è dotato il territorio.     Saranno assicurati iter burocratici semplificati.

Il sindaco,  Domenico Messinese, nell'apporre la firma al documento, ha  proposto l'istituzione di una «zona economica speciale» a  condizioni fiscali vantaggiose. Intanto, sul fronte  dell'attività marinara, Gela è stata inserita nel sistema  portuale siciliano con Catania e Augusta. Inoltre è stato  stabilito che saranno considerate prioritarie le opere  infrastrutturali inserite nel piano di sviluppo, tra cui il nono  e ultimo lotto (Ragusa-Gela) dell'autostrada Siracusa-Gela.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook