PEDOFILIA

"Fece ubriacare ragazzino per abusarne": condannato 52enne di Delia

di

CALTANISSETTA. L'ombra della pedofilia s'è addensata su un imprenditore agricolo di Delia. È scesa su lui attraverso la condanna che gli è stata adesso inflitta dal tribunale. Per via di un paio di “assalti” a un ragazzino che, in una circostanza, avrebbe pure fatto semi ubriacare con la birra per vincerne la resistenza. Proposito poi fallito sol perché – è la tesi degli inquirenti - l'adolescente sarebbe stato colto da malore.

Condannato a 6 anni e 9 mesi di reclusione il cinquantaduenne imprenditore agricolo di Delia, Piero G. (difeso dall’avvocato Carmelo Fonte) che avrebbe tentato di approfittare di un tredicenne di Sommatino, figlio di suoi conoscenti. Sul banco degli imputati è finito per difendersi dalle accuse di abusi sessuali, peraltro aggravati dall’uso di alcolici. La procura ha sollecitato una pena leggermente più severa: 7 anni di carcere.

Ma alla pena detentiva s'è andato ad affiancare anche il diritto a un risarcimento dei danni in favore dei genitori del ragazzino che avrebbe subito i due tentativi di violenza (assistiti dagli avvocati Vincenzo Vitello, Carmelo Terranova e Maria Campo) che si sono costituiti parte civile insieme al figlio.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X