TRIBUNALE

Droga, furti ed estorsioni: in 24 alla sbarra nel Nisseno

di

CALTANISSETTA. É un piccolo esercito d'imputati quello che tornerà alla sbarra. Ventiquattro in tutto coinvolti nel gran calderone delle inchiesta su droga, furti, incendi ed estorsioni ribattezzate «Cobra 67» , «Figaro» e «Giro di Vite».

Che nella loro complessità hanno interessato oltre una sessantina d'imputati, una dozzina dei quali hanno poi optato per il rito abbreviato. La maggior parte no, sono andati in ordinario. E per loro si sono aperte le porte di un nuovo processo. Torneranno alla sbarra dopo le condanne, peraltro pesanti, rimediate al termine del primo grado del giudizio. Mentre sono divenute definitive diciannove assoluzioni.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook