Parcheggio multipiano, il Movimento dei cittadini: costo sia simbolico

CALTANISSETTA. Il Movimento per difesa del cittadino, presieduto da Salvatore Porsio, dopo aver positivamente appreso dagli organi di stampa dell'aggiudicazione dell'appalto per la costruzione del parcheggio multipiano, previsto nello spiazzo antistante l’ingresso dell’ospedale “Sant’Elia”, per proseguire il positivo dialogo e la proficua quasi decennale collaborazione finora avuta nell’interesse dei cittadini, chiede a Carmelo Iacono, direttore Generale dell’Azienda sanitaria provinciale, un incontro per discutere sulla gestione del parcheggio e in modo particolare del costo che i cittadini dovranno sostenere per sostare al suo interno.

«Mdc Caltanissetta – dice Porsio - ritiene che la costruzione del parcheggio multipiano nello spiazzale dell'ospedale “Sant’ Elia“ possa essere un importante strumento per risolvere buona parte delle problematiche da noi più volte evidenziate, ma, non abbiamo dubbi che ciò può accadere solo se il costo per la sosta degli utenti sia più che altro “simbolico” e quindi minimale».

Porsio aggiunge: «Riteniamo che un elevato costo sarebbe controproducente per molti cittadini e verrebbe visto dagli stessi come l'ennesima manovra fatta solo per “fare o far fare cassa”. Siamo sicuri che concorderete con noi che sarebbe assurdo, paradossale e una grande sconfitta se molti cittadini arrivassero a “rimpiangere” i parcheggiatori abusivi da noi più volte criticati e combattuti».

«In rappresentanza e difesa dei diritti dei cittadini, riteniamo sia giusto e doveroso - aggiunge il presidente - che il direttore generale Iacono ci convochi al più presto per iniziare un proficuo dialogo che possa consentire d'individuare le migliori strategie e scelte per applicare i minimi costi possibili ed evitare possibili disfunzioni che potrebbero ricadere economicamente sugli utenti e vanificare totalmente o in parte i risultati sperati».

«Nel merito, con sincerità, - continua ancora il presidente del Movimento Porsio - vogliamo evidenziare che a nostro giudizio sarebbe stata più corretta, giusta e doverosa una maggiore e preventiva collaborazione tra la direzione generale dell’Azienda sanitaria e l’ associazione dei consumatori/utenti, ma siamo convinti della buona fede e positivamente fiduciosi che recupereremo il tutto con la solita proficua collaborazione che più volte ci ha consentito di migliorare la qualità dei servizi dell’Asp nell’interesse dei cittadini che noi rappresentiamo – conclude il presidente di Mdc – bisogna agevolare chi viene in ospedale per assistere un parente malato, con prezzi che siano adeguati e giusti».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook