CARABINIERI

Cavi di rame, rubati 110 chilometri in un anno nel Nisseno

di

CALTANISSETTA. Cento chilometri di cavi di rame trafugati e danni fino ad un milione di euro nel solo 2016 nella provincia nissena. L’Enel da anni fa i conti con una ondata di furti che oltre a pesare sulle casse dell’ente incide pesantemente nella vita dei cittadini speso privati dell’energia elettrica per periodi più o meno lunghi.

L’Enel ha calcolato che nella provincia di Caltanissetta nell’anno trascorso si sono verificati in media due furti la settimana e un rapido conteggio porta a concludere che i colpi sono stati un centinaio. E non ci sono più zone al riparo da questo fenomeno esteso in tutta la regione.

A sparire sono i cavi della rete in media tensione e i furti stanno obbligando l’Enel a sostituirli con altri in lega in alluminio per evitare il ripetersi di questi furti in sperdute campagne dove i controlli – come è ovvio – sono scarsi per non dire inesistenti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook