L'INIZIATIVA

Gela, in 500 per un raduno scout

GELA. Cinquecento scout, provenienti da ogni parte della Sicilia, si radunano, nel pomeriggio di oggi, a Gela, per celebrare il «Thinking Day 2017», ovvero la giornata del pensiero che si festeggia annualmente nel ricordo di Robert Baden-Powell, fondatore dello scautismo mondiale.

Il tema del dialogo e dell’impegno di quest’anno è «più ponti e niente muri». Per due giorni (sabato e domenica) i giovani esploratori saranno ospiti dei colleghi gelesi della sezione scout «Fabio Rampulla», nel grande centro di via Siragusa, al Villaggio Aldisio, nel vicino oratorio salesiano della chiesa di «San Domenico Savio» e nella parrocchia «San Giovanni Evangelista», a "Macchitella».

Il comune di Gela mette a loro disposizione la palestra della scuola primaria «Lombardo Radice» e i gabinetti chimici. Tutti i partecipanti rinnoveranno la «promessa scout» e confermeranno la volontà di «migliorare il mondo e di lasciarlo meglio di quando lo hanno trovato».

«Attorno al tradizionale 'fuoco di bivacco' - dicono gli organizzatori - si confronteranno giovani ed adulti sui valori odierni di lealtà, fraternità, condivisione, preparazione alla vita, servizio, uguaglianza, accoglienza». Numerose e intense le iniziative in programma nella «due giorni» gelese che prevede anche l’incontro con la gente per le vie cittadine e che si concluderà con la messa sul campo nel pomeriggio di domani.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X