TRIBUNALE

Falsi braccianti a Riesi, inchiesta chiusa per 137 persone

di
braccianti, caltanissetta, falsi, Caltanissetta, Cronaca

RIESI. Chiusa l'inchiesta a carico di due imprenditori e 135 presunti falsi braccianti. Tutti al centro di un sospetto maxi giro di truffe all’Inps. Con un “buco”, per le casse dello stesso istituto di previdenza, stimato in poco meno di 900 mila euro nell'arco di quattro anni.

Indagine che nel maggio di due anni fa ha fatto scattare due ordinanze di custodia cautelare a carico del riesino Massimo Franco Maurici allora finito in carcere (difeso dagli avvocati Giacomo Vitello e Carmelo Terranova) proprietario di parte dei fondi che sarebbero stati ceduti in affitto e ritenuto il vero proprietario della società al centro del sistema e, ancora, del romeno Ciprian Corneanu che ha beneficiato dei domiciliari (difeso dall' avvocato Giovanni Maggio) che sarebbe stato socio amministratore della stessa azienda al centro del presunta gigantesca frode.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Caltanissetta: i più cliccati