IL CASO

Presunto assenteismo a Caltanissetta, ancora polemiche

di
Caltanissetta, Cronaca

CALTANISSETTA. «In due circostanze timbrò il cartellino al posto della collega ». A sostenerlo, in aula, un sottufficiale dei carabinieri che sta ricostruendo i passaggi delle fasi investigative nei confronti dei presunti assenteisti al Comune. In questo caso il riferimento è a Patrizia Gelsomino, impiegata alla direzione della polizia municipale.

E che secondo l'accusa avrebbe timbrato per una collega «il 29 gennaio e 19 febbraio 2103». I coinvolti nell'inchiesta dei carabinieri sono 44 e sono chiamati a rispondere, a vario titolo, di truffa in concorso in danno della pubblica amministrazione e falsa attestazione della presenza in servizio commessa da pubblico dipendente.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Caltanissetta: i più cliccati