AMMINISTRAZIONE

Gela, non passa la sfiducia al presidente del consiglio: scontro in Comune

di
Amministrazione, comune, Gela, Caltanissetta, Politica

GELA. Alessandra Ascia resta presidente del consiglio comunale di Gela. Non ha dunque perso la sua poltrona perché in realtà, ad uscirne con le ossa rotte, è stata la politica locale e un’intera città, costretta ad assistere ad uno spettacolo indecoroso.

Nella seduta del consiglio comunale di martedì sera, convocata per discutere della mozione di sfiducia nei confronti di Alessandra Ascia, si è addirittura sfiorata la rissa fra il vice capogruppo del Pd Carmelo Orlando e l’indipendente Carmelo Casano, al punto tale che si è reso necessario l’intervento dei vigili urbani.

Sono volate parole, grida, offese e accuse dall’uno e dall’altro schieramento, mentre la mozione di sfiducia portata in consiglio comunale si è sciolta come neve al sole. Alla fine è mancato il numero legale e la mozione non è stata nemmeno votata. Sia il centrosinistra che il centrodestra hanno abbandonato l’aula.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Caltanissetta: i più cliccati