AMMINISTRAZIONE

Gela, non passa la sfiducia al presidente del consiglio: scontro in Comune

di

GELA. Alessandra Ascia resta presidente del consiglio comunale di Gela. Non ha dunque perso la sua poltrona perché in realtà, ad uscirne con le ossa rotte, è stata la politica locale e un’intera città, costretta ad assistere ad uno spettacolo indecoroso.

Nella seduta del consiglio comunale di martedì sera, convocata per discutere della mozione di sfiducia nei confronti di Alessandra Ascia, si è addirittura sfiorata la rissa fra il vice capogruppo del Pd Carmelo Orlando e l’indipendente Carmelo Casano, al punto tale che si è reso necessario l’intervento dei vigili urbani.

Sono volate parole, grida, offese e accuse dall’uno e dall’altro schieramento, mentre la mozione di sfiducia portata in consiglio comunale si è sciolta come neve al sole. Alla fine è mancato il numero legale e la mozione non è stata nemmeno votata. Sia il centrosinistra che il centrodestra hanno abbandonato l’aula.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook