POLIZIA

"Imbrattava i muri della scuola", 19enne denunciato a Caltanissetta

di

CALTANISSETTA. È un diciannovenne incensurato il primo a pagare per la brutta abitudine, ormai diffusissima, di imbrattare (e deturpare) monumenti, muri, piazze, comunque beni destinati alla fruizione pubblica. Il writer in questione, bravissimo ad utilizzare le bombolette spray, non è stato però altrettanto fortunato.

Gli agenti delle Volanti sono arrivati quasi nel momento topico del deturpamento di una scuola del capoluogo. Aveva appena finito di scrivere sul muro «Shoah» ed era con altri quattro coetanei che si erano solo limitati ad assistere alla scena e quindi sono risultati estranei alla vicenda.

Il diciannovenne, però, è stato accompagnato in questura per le formalità di rito e denunciato per danneggiamento.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X