PROCURA

Gelese ucciso a Novara, arrestato l'assassino

di
Caltanissetta, Cronaca
Matteo Mendola

GELA. Ad uccidere Matteo Mendola, il gelese di trentacinque anni, residente a Busto Arsizio, in provincia di Varese, trovato senza vita in un casolare del bosco di Pombia, alla periferia di Novara, sarebbe stato un suo complice.

Una lite nata per dividere il bottino di un furto culminata poi in "un delitto particolarmente efferato", come ha detto il procuratore della Repubblica di Novara, Marilinda Mineccia, che coordona l’inchiesta della quale è titolare il sostituto Giovanni Gasparini.

Ad uccidere Matteo Mendola, lo scorso 4 aprile, sarebbe stato Antonio Lembo, nato a Lodi ventotto anni or sono, ma residente a Busto Arsizio, il quale ha anche confessato l’omicidio. Antonio Lembo, che ha precedenti di polizia giudiziaria per droga, è stato bloccato dai carabinieri nel centro Italia, in un percorso di fuga che gli investigatori ipotizzano lo dovesse portare al Sud. Una volta fermato dai militari e portato in caserma, a Novara, ha confessato.

GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X