POLIZIA MUNICIPALE

Posti auto per disabili occupati, raffica di multe a Caltanissetta

di

CALTANISSETTA. Le proteste degli invalidi e dei portatori di handicap, multati per aver posteggiato le auto sulle strisce blu perché gli spazi a loro destinati erano occupati da persone senza titolo, ha colto nel segno. La polizia ha avviato un primo monitoraggio e in un solo giorno ha multato dieci furbetti che lasciavano le rispettive auto negli stalli delimitati dalle strisce gialle dove la sosta è consentita a chi è munito di passa rilasciato dal Comune. Il monitoraggio servirà a capire se in giro vi siano contrassegni falsificati.

Attualmente sono cinquecento i pass rilasciati dal comando di polizia municipale dietro presentazione di valida certificazione medica. A fronte di questo numero nello strisce blu i portatori di handicap sono costretti a pagare la sosta, perché non sono previsti stalli a loro destinati. Ed è successo che l’auto di qualche invalido pur avendo esposto il contrassegno sia stata multata dai vigili ausiliari. Episodi che hanno suscitato non poche proteste degli interessati.

“Adesso – ha sostenuto il comandante della polizia municipale Diego Peruga – vogliamo vederci chiaro sull’intera materia. L’obiettivo è quello di sanzionare automobilisti che occupano indebitamente le aree di sosta per i portatori di handicap ma anche a verificare se i contrassegni rilasciati da noi siano utilizzati da auto realmente al servizio di invalidi e portatori di handicap. Un monitoraggio completo, resosi obbligatorio dopo quello che è successo nei giorni scorsi con automobilisti che pur di non pagare il ticket lasciano le auto in sosta dove non dovrebbero esibendo utilizzando pass in maniera poco ortodossa. Il fatto che nelle strisce blu non siano previsti appositi spazi per queste categoria lo decide la società che gestisce il servizio. Certo sarebbe un’anomalia da correggere”.

Ma c’è anche da verificare se in circolazione vi siano contrassegni falsificati come era accaduto anni fa. “A tal proposito – rileva Peruga – non mi sono arrivate particolari segnalazioni. Nei pass da noi rilasciati sono in bella evidenza foto e le generalità del destinatario, la contraffazione diventa così molto difficile. C’è anche da verificare l’uso che viene fatto di queste concessioni. Il nostro compito è quello di assicurare la legalità anche su questo versante sanzionando gli automobilisti indisciplinati che occupano aree destinate ad altri che ne hanno il pieno diritto. E i risultati del primo giorno di controlli sono stati di tutta evidenza, con dieci multati. I servizi, da lunedì, saranno intensificati ulteriormente”.

Parallelamente il comando di polizia municipale ha deciso di dare più visibilità allo “Street Control” la sofisticata apparecchiatura che consente di rilevare durante la marcia e in tempo reale infrazioni di varia natura (mancate assicurazione, mancate revisione, divieto di sosta).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook