VIA PUCCINI

Case pericolanti a Caltanissetta, l'Iacp rinuncia ai lavori

di

CALTANISSETTA. Sembra ormai segnato il destino delle cinque palazzine di via Puccini dichiarate pericolanti. Gli stabili, come si era paventato qualche mese addietro, saranno rasi al suolo.

Per i tecnici ci sarebbe ben poco da salvare in edifici realizzati appena trentotto anni fa con l’utilizzo di materiale (ovvero la sabbia di fiume) altamente acido che ha finito per corrodere il ferro del calcestruzzo depotenziando in definitiva il cemento armato. Erano queste le tecniche costruttive degli anni Sessanta e Settanta in vigore nel capoluogo nisseno. «Forse – sosteneva scherzando qualche mese addietro il direttore generale dello Iacp Vincenzo Zafarana – è più economico abbatterli e ricostruirli, piuttosto che consolidarli».

GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X