POLIZIA

Caltanissetta, smantellata baraccopoli con 50 extracomunitari

di

CALTANISSETTA. Erano accampati in aperta campagna sotto un cavalcavia della statale 640 dir Caltanissetta-Pietraperzia (e campagne limitrofe) in attesa di fare ingresso al centro d’accoglienza per richiedenti asilo (Cara) già al limite della capienza. In cinquanta vivevano in condizioni igieniche facilmente immaginabili in baracche di legno approntate alla bisogna, in tende canadesi, senza acqua e senza luce elettrica.

Erano muniti solo di materassi e di pochi oggetti. Un piccolo esercito di disperati arrivato a gruppetti da ogni parte d’Italia per avviare le pratiche per il riconoscimento dello status di rifugiato. Impossibile non notarli e impossibile non capire in che condizioni vivessero. Una situazione di degrado igienico e ambientale che ha spinto la questura a coordinare l’operazione-sgombero condotta dagli agenti della polizia di stato con il supporto della polizia municipale e degli operai di Caltambiente.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X