CALTANISSETTA

Ragazzo morto in incidente, automobilista condannato a un anno

di

CALTANISSETTA. Poco è cambiato. Ma colpevole era e colpevole è rimasto. Su lui resta il peso della responsabilità per la morte di un ragazzo, che già era stata sancita in primo grado. E che adesso, anche in appello, ha trovato conferma seppur con una riduzione sulla pena.

L'altro coimputato, invece, è finito in aula per le sole statuizioni civili. Perché dal punto di vista penale il discorso, per lui, è già chiuso. Così s'è concluso il processo per la sciagura della strada che poco meno di otto anni fa è costata la vita del ventiduenne Michele Polizzi, vittima di un incidente in via Ferdinando I.

E adesso, in appello, Michele Giambri (avvocato Davide Schillaci) s'è vista ridurre la pena che è scesa a un anno, rispetto ai precedenti 18 mesi, con il beneficio della sospensione, per omicidio colposo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X