CARENZA DI TOMBE

Cimitero Angeli, il Comune alla ricerca di loculi

di

Una ricognizione dei loculi comunali venduti e mai utilizzati per fronteggiare una carenza che dilata i tempi delle sepolture. Ad avviarla è stata la direzione del camposanto con il censimento di tombe inutilizzate o almeno di quelle che presentano dimensioni di almeno 65 centimetri di larghezza. Si stanno rintracciando, anche in altri comuni, i proprietari di questi loculi per capire se sono ancora in vita. In caso di decesso il Comune è pronto ad acquisire al proprio patrimonio le tombe libere e rivenderle ai famigliari dei defunti in attesa di essere seppelliti.

«Stiamo grattando il fondo – dichiara il direttore Michele Lo Piano – anche perché tombe libere di quelle dimensioni non sono molte. Quelle che riusciremo ad acquisire serviranno comunque a farci superare l’ennesima crisi. Attualmente in camera mortuaria sono sette i feretri in attesa della sepoltura, non siamo ai livelli di guardia ma è una situazione alla quale dobbiamo prestare grande attenzione ogni giorni».

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X