L'AGGUATO

Tentato omicidio a Riesi, annullato l’arresto

di

RIESI. Si sgretolano, in questa fase, le pesantissime contestazioni di tentato omicidio che inchiodano in cella un giovane di Riesi. Lo stesso che tra le pieghe della medesima operazione per il presunto fallito agguato è stato anche accusato di una rapina. Ora dal tribunale è arrivato il colpo di spugna all'ordinanza di custodia cautelare emessa meno di un mese fa a carico del sospetto mancato omicida.

Vacilla, e non poco, il teorema accusatorio a carico del ventiseienne di Riesi, Loris Cristian Leonardi (difeso dagli avvocati Carmelo Terranova e Vincenzo Vitello) che il 10 maggio scorso è finito in carcere per il tentato omicidio del trentottenne, pure lui riesino, Salvatore Tardanico, ferito in maniera gravissima da alcuni colpi di pistola al torace.

Ora il «Riesame» presieduto da Roberta Serio (relatore Salvatore Palmeri e il Collegio è completato dal giudice Valentina Amenta) accogliendo il ricorso della difesa ha annullato il provvedimento cautelare disposto a carico del ragazzo. Con il secco «no» da parte della procura rappresentata dal sostituto Sofia Scapellato.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X