TRIBUNALE

Maltrattamenti e stalking, ridotta condanna ad un nisseno

di

CALTANISSETTA. «Perseguitava ex moglie e suoceri», sconto di pena per un ambulante. Resta un ex “marito molesto”. Ma intasca uno sconto di pena. Così nel nuovo passaggio in aula a carico di un venditore ambulante nisseno che è stato pure arrestato per questa vicenda e che, poi, è finito in giudizio sull'onda di più denunce. Le stesse che alla fine hanno alimentato due distinti procedimenti che poi sono confluiti in un unico calderone.

Condanna ridotta, in appello, per il quarantatreenne Umberto Niotta (difeso dall'avvocato Giuseppe Dacquì) finito nei guai per maltrattamenti e stalking ai danni della ex moglie e atti persecutori nei confronti dei suoceri. Ora gli sono stati inflitti 3 anni e 8 mesi a fronte dei 4 anni e mezzo che gli sono stati comminati al termine del primo processo, celebrato con rito abbreviato.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X