TRIBUNALE

«Molestie all’ex moglie», assolto dal giudice

di

GELA. Lui, ex marito molesto… che molesto non era. Sì perché alla fine le contestazioni mosse a suo carico si sono sciolte come neve al sole.

Non hanno retto al vaglio del giudice le accuse. E alla fine il quarantottenne Sandro Marcenò (difeso dall’avvocato Gianluca Amico), impiegato amministrativo di San Cataldo, è stato assolto dal giudice Giuseppina Figliola, che ha accolto la tesi difensiva.

«Il fatto non sussiste» la motivazione alla base del pronunciamento, mentre la procura aveva chiesto la condanna dell’imputato ad un anno e sei mesi di reclusione per atti persecutori.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook