VIA PUCCINI

"Non vogliono lasciare le case pericolanti", a Caltanissetta per 40 incombe una denuncia

di

CALTANISSETTA. Da una parte si lavora per dare una sistemazione definitiva alle 64 famiglie di via Puccini, dall’altra le stesse famiglie sono a rischio denuncia per non avere ottemperato ad una ordinanza sindacale che fissava tempi certi per lasciare le case pericolanti.

Il termine è abbondantemente scaduto ma le 64 famiglie sono ancora lì. Fra le duecento persone che dovrebbero essere evacuate anche anziani. Una dramma sociale al quale si sta cercando in qualche modo di porre rimedio, mentre la polizia continua nella identificazione dei nuclei familiari che non hanno rispettato l’ordinanza del sindaco.

Già sono quaranta e per tutti ormai si profila la segnalazione all’autorità giudiziaria. «Non appena completeremo l’identificazione degli altri 24 nuclei familiari – ha dichiarato il comandante della polizia municipale Diego Peruga – partirà la segnalazione unitaria agli organi competenti. Non possiamo fare altrimenti, pur comprendendo il dramma che stanno vivendo queste famiglie sulle quali ormai incombe l’inevitabile sgombero. Siamo obbligati per legge ad agire così, perché l’inottemperanza ad una ordinanza sindacale è pur sempre un reato».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook