LA MANIFESTAZIONE

«No Muos», a Niscemi una marcia di protesta

di

NISCEMI. La lotta contro il Muos non va in ferie, nonostante il caldo luciferino di questi giorni. Ieri pomeriggio si è svolta l’ennesima marcia di protesta contro le megaparabole dell’impianto di telecomunicazione satellitare costruito dalla Marina militare statunitense nella base di contrada Ulmo a Niscemi.

Si tratta di una delle quattro stazioni del Muos realizzate in tutto il Mondo, per la trasmissione in tempo reale di dati e comunicazioni satellitare alle forze dislocate in qualsiasi scacchiere bellico del pianete. Gli altri tre impianti si trovano in Virginia, alle Hawaii e in Australia.

Uno strumento di guerra contro il quale gli attivisti No Muos lottano, senza però aver impedito di essere stato messo già in funzione nei mesi scorsi. La manifestazione di ieri è stata preceduta da tre giornate di «campeggio resistente», tenuto presso il presidio degli attivisti in contrada Ulmo, a mezzo chilometro di distanza dalla base americana.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X