L'INSEGUIMENTO

Caltanissetta, si butta dal secondo piano per sfuggire ai carabinieri

di

CARABINIERI. S’è lanciato dal secondo piano per sfuggire a un blitz dei carabinieri. E, come nelle scene di una delle più classiche pellicole d’azione, è finito su un’auto in sosta. L’ha distrutta ma è riuscito a rimettersi in piedi ed a dileguarsi correndo come una gazzella in quel dedalo di viuzze che si sviluppano nel centro storico del capoluogo nisseno.

Ma non era il set di un film. No, tutto vero. Il fuggitivo è un giovane nigeriano che era entrato nel mirino dei militari. Perché sospettato di smerciare droga. Uno dei tanti immigrati - ma al loro fianco in precedenti operazioni sono stati scoperti anche nisseni - che hanno fatto del centro storico il centro nevralgico dello smercio di droga in città. Fiumi di stupefacenti, in questi ultimi mesi, ne sono stati sequestrati dalle forze dell’ordine e dagli stessi carabinieri in particolare, con parecchi arresti e decine e decine di denunce.

Ma l’operazione di ieri mattina ha vissuto momenti di alta, altissima tensione. E per certi versi spettacolari. Lasciando parecchia gente – visto che l’azione s’è svolta in centro e in pienissimo giorno – con il fiato sospeso. Spettatori sorpresi di quanto stava accadendo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook