TRIBUNALE

Preso con droga e coltello, ventunenne di San Cataldo resta ai domiciliari

di

SAN CATALDO. È la via del silenzio che ha scelto. Preferendo, in questa fase, non spiegare nulla ai magistrati della cocaina e del coltello che aveva con sé. È stata la strategia difensiva adotta ieri mattina da un giovane di San Cataldo che resterà agli arresti domiciliari.

Nulla è variato, sotto l’aspetto detentivo in regime cautelare, per il ventunenne Giovanni Riggi (difeso dall’avvocato Michele Ambra) che sabato sera è stato arrestato dai carabinieri per droga e un coltello.

Ieri mattina il ragazzo è comparso dinanzi al gip David Salvucci per l’udienza di convalida. E come chiesto dal sostituto procuratore Maria Carolina De Pasquale, il ragazzo è rimasto agli arresti in casa. Il dossier a suo carico compirà il normale percorso giudiziario perché non è stato fissato alcun processo per direttissima.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook