Prefinali di Miss Italia, a Jesolo anche la gelese Maria Teresa Corso

LINGUAGLOSSA. Alla finale regionale di Linguaglossa è stata la gelese Maria Teresa Corso ad aggiudicarsi il titolo di “Miss Alpitour Sicilia Ovest” che le concede il pass per disputare le prefinali nazionali di Miss Italia a Jesolo.

La serata, presentata da Antonello Consiglio e Chiara Esposito (Miss Sicilia e Miss Eleganza 2016), ha visto  al secondo posto Giusi Pennisi e al terzo Deborah Granillo. La neo Miss ha 19 anni, è alta 1,75 e il suo segno zodiacale è l’Acquario.

Maria Teresa studia architettura presso Università  Sapienza di Roma, spinta dalla creatività e curiosità insite nella propria indole. Dopo la laurea vorrebbe  dedicarsi all'attività di restauratrice, soprattutto di chiese antiche, e arredatrice di navi da crociera e yacht.

Dice di essere sognatrice, affidabile e creativa; ama essere libera e non tollera le costrizioni e le imposizioni. Predilige il dialogo al quale l’hanno forgiata da piccola i genitori. Dichiara che “il mio maggior pregio è essere versatile e ciò mi ha permesso sin da piccola di dedicarmi a varie attività in diversi campi: ho preso lezioni di danza, equitazione, tennis, nuoto, pianoforte e recitazione e tutto ciò perché ritengo che il dono della vita sia qualcosa di meraviglioso, anche se di breve durata, e quindi bisogna viverla in ogni sua più piccola sfaccettatura per gustarla attimo per attimo. Il mio maggior difetto è dare sempre una seconda possibilità a chi nei miei confronti ha già sbagliato più volte”.

Sul rapporto di coppia indica che “deve essere un concentrato di rispetto, fiducia e armonia”. La gelese durante il tempo libero adora dilettare lo spirito scrivendo riflessioni, pensieri e poesie. “Non attendere che la vita ti mostri come andrà a finire,  dimostra te alla vita di aver raggiunto il finale che tanto desideravi” sono parole tratte da una delle sue poesie.

Si dichiara “in parte fatalista, ma ritengo che il fato abbia bisogno di essere guidato, corretto e, perché no, incoraggiato in ciò che ognuno di noi desidera”. Del proprio corpo dice che “è tutt’uno in armonia. E’ l’insieme dell’armonia che mi fa apprezzare ogni parte del mio corpo. So di essere, la diversità tra tanti uguali: sono riccia ma rossa, meridionale ma dai colori nordici”.

Il suo motto è “con la giusta determinazione conquista le vette  più alte per ammirare i panorami più belli”. Sono sue parole. Dichiara che la sua filosofia di vita è “ho imparato a vivere  in un mondo capovolto dove ho scelto di vivere sottosopra. Nel senso che ho preso coscienza della mancanza, nella società in cui vivo, di tutti quei valori tradizionali (famiglia, rispetto, umiltà), ai quali resto legata,  nonostante viva in questa generazione”. Infine riguardo a Jesolo, Maria Teresa esprime parole semplici ma indicative“vivrò l'esperienza senza nulla pretendere, ma con la caparbietà e l'intento di far sposare il sogno con la realtà”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X