IL CASO

Manca un centro per autistici a Gela, è protesta

di

GELA. A Gela non esiste un centro diurno per i soggetti affetti da autismo, mentre i malati di alzheimer sono costretti a vivere nel chiuso di alcune stanze, perché lo spazio antistante il centro è stato trasformato in un deposito di materiali edili.

Ieri, è scoppiata la rabbia e la protesta dei familiari dei pazienti malati di Alzheimer e dei soggetti affetti da autismo. I familiari hanno inscenato un sit-in nella struttura di via Marsala, un immobile che oltre ad ospitare in quattro stanze il centro di Alzheimer, ospita anche gli uffici dell’assessorato ai Lavori Pubblici, la multiservizi Ghelas e un ufficio dell’esattoria.

Il centro invece dei soggetti affetti da autismo si trova in via Ettore Romagnoli (ex guardia medica) e anche in quel caso i familiari lamentano locali angusti. «Vi sono poche stanze a disposizione dei pazienti», spiega Antonino Biondo, presidente dell’associazione Amautismo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X