CARABINIERI

Tentato omicidio a Gela: liti tra i due giovani in passato

di
tentato omicidio gela, Caltanissetta, Cronaca
Grazio Pizzardi

GELA. Si è appostato sotto casa di un conoscente e gli ha sparato tre colpi con una pistola giocattolo modificata ad un braccio. E’ accaduto a Gela ieri pomeriggio. Grazio Pizzardi, di 21 anni è stato arrestato dai carabinieri in flagranza di reato. Il ragazzo è accusato di tentato omicidio aggravato e porto abusivo di arma clandestina.

Pizzardi intorno alle 18,45 in via Crispi ha aspettato D.N.R, di 19 anni, con l’intento di per ucciderlo. La vittima si è accasciata a terra, dopo essere stato colpito al braccio. I militari hanno raggiunto Pizzardi che aveva ancora in mano la pistola. L’arma è una pistola giocattolo modificata, che aveva all’interno altri tre proiettili di calibro 38 special. I militari hanno disarmato ed immobilizzato il giovane, portandolo in caserma. Nel frattempo il ferito è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale Vittorio Emanuele, dove è stato medicato ed ha riportato la frattura dell’avambraccio sinistro.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri alla base del tentato omicidio premeditato ci sarebbero delle vecchie liti tra i due giovani.

L’arrestato è a disposizione dell’autorità giudiziaria ed è stato trasferito in carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X