SICCITA'

Allarme a Gela, le campagne sono a secco

di

GELA. La mancanza d'acqua nelle campagne di Gela e del suo comprensorio approda in Prefettura. Il prefetto Maria Teresa Cucinotta, ha infatti accolto la richiesta avanzata dai segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Ignazio Giudice, Emanuele Gallo e Maurizio Castania e ha convocato un incontro per il 6 settembre alle 10 a Caltanissetta. Una richiesta partita per far fronte al difficile momento che sta attraversando il comparto e che ha determinato la crisi di centinaia di aziende agricole e la precarietà di tutti i dipendenti del Consorzio di Bonifica.

«Come promesso, senza troppi giri di parole, abbiamo chiesto - spiegano i sindacati - e ottenuto la convocazione in Prefettura, istituzione importante per costruire risposte concrete sugli impegni che la Regione e lo Stato devono assumere per evitare la chiusura di centinaia di piccole e medie aziende agricole di Gela, Butera, Mazzarino, Riesi, Niscemi». I sindacati nella richiesta di incontro indirizzata al prefetto, hanno ribadito le loro proposte condividendole con i produttori agricoli, dalla dichiarazione dello stato di siccità all'utilizzo immediato dell'apporto dell'acqua della diga del Ragoleto, che si trova nel ragusano, al prelievo dei fondi inseriti nel Patto per il Sud a favore dell'ammodernamento delle dighe.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X