TRIBUNALE

Museo di Niscemi, il Cga dà ragione all’Urega

di

NISCEMI. Si è conclusa favorevolmente per il Comune di Niscemi la lunga contesa giudiziaria sorta sulla gara d’appalto per la progettazione esecutiva e la realizzazione dei lavori di recupero e di risanamento conservativo dell’ex convento dei Frati Minori Francescani.

L’opera, finanziata con i fondi europei per un importo complessivo di 4 milioni e 700 mila euro, ormai è stata completata ed è destinata a dare una sede dignitosa al museo civico cittadino che conserverà la memoria della comunità locale. Infatti, nel vecchio e spazioso edificio dell’ex convento, sta per essere completato il trasferimento del museo della civiltà contadina «Angelo Marsiano», il museo comprensoriale di storia naturale, oltre alla pinacoteca e all’archivio storico comunale. L’esito della gara d’appalto dei lavori, eseguita dall’Urega (la stazione appaltante), era stato contestato dalla impresa Ecal, classificatasi al secondo posto, che si era vista sfuggire un così appetitoso appalto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X