LA TRAGEDIA

Madre e figlia travolte e uccise a Gela, un video ai «raggi X»

di

GELA. Periti sul quel terribile tratto di strada, in via Venezia, in cui lo scorso 28 agosto hanno perso la vita Nuccia Vullo, parrucchiera di 35 anni e la figlioletta Ludovica di soli 6 anni che la mamma teneva in braccio mentre attraversava la strada perché la piccola si era addormentata durante la serata trascorsa in pizzeria.

L’obiettivo della perizia, è quella di stabilire con esattezza la dinamica del tragico impatto e la velocità della Fiat Panda, condotta da un cameriere, Salvatore Rinella di 23 anni, accusato di omicidio stradale con fuga del conducente.

Ai raggi X un video estrapolato dalle immagini del sistema di videosorveglianza di uno degli esercizi commerciali della zona. Si tratta di una macelleria – salumeria, che si trova accanto al “Metropolis”, la pizzeria in cui la famiglia Caracappa quella sera trascorse la serata poco prima del drammatico incidente. Il video non sarebbe molto chiaro. Pare che la donna, con la figlia in braccio, abbia attraversato la strada per poi fare un passo indietro.

Sono particolari e circostanze che tuttavia potranno essere chiarite nel corso delle indagini. Sul luogo in cui si è verificata la tragedia, oltre al perito nominato dalla Procura, l’ingegnere Girolamo Vitellaro, anche i consulenti di parte e i legali della famiglia Caracappa e di Rinella.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X