CARABINIERI

San Cataldo, box trasformato in una serra di marijuana

di

SAN CATALDO. In un magazzino coltivava piante di marijuana. Questa l’accusa che gli è stata contestata. Le piante sono state scoperte dai carabinieri nel corso di un blitz effettuato all’interno di quel locale nell’abitato di San Cataldo, a pochi passi dall’ospedale “Maddalena Raimondi”, del quale il soggetto aveva la disponibilità. Così un ragazzo che finora non aveva mai avuto grane giudiziarie s’è ritrovato d’improvviso nei guai. Grossi guai.

È il ventenne Michele Antonio Novembre (difeso dall’avvocato Giuseppe Dacquì) che s’è visto piovere sul groppone l’accusa di coltivazione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Di marijuana in particolare.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X