AI DOMICILIARI

Rubò un arsenale a San Cataldo, giovane si costituisce

di

SAN CATALDO. Per quel furto d’armi commesso una settimana fa sentiva già il fiato sul collo dei carabinieri. E, ieri, si è costituito in caserma. Quel colpo lo ha confessato facendo pure ritrovare l’arsenale rubato. Quello preso pochi giorni fa da un appartamento di San Cataldo, dove i ladri hanno letteralmente sradicato dal muro, portandola via, la cassaforte al cui interno erano custoditi un fucile e due pistole, regolarmente detenuti dal proprietario.

A confessare adesso l’azione, ma i militari erano già sulle sue tracce, è stato il diciannovenne di San Cataldo, Andrea Raimondi (assistito dall’avvocato Giuseppe Dacquì) che, su disposizione del sostituto procuratore Matteo Campagnaro, ha beneficiato degli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X