CALTANISSETTA

Morì all'ospedale Sant'Elia, ombre sull'operato di 5 medici

CALTANISSETTA. Dubbi sull’operato dei medici dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta. Sono quelli sollevati dagli esperti nominati dalla procura in un acceso confronto in aula, aprendo l’istruttoria. Non pochi i sussulti che ieri ha regalato il dibattimento a carico di cinque cardiologi finiti sul banco degli imputati per la morte, ritenuta sospetta, di un paziente.

Sotto accusa, scrive il Giornale di Sicilia, l’ex primario di cardiologia del "Sant’Elia", il sessantottenne Salvatore Giglia, il sessantacinquenne Angelo Barbera, il sessantenne Sergio Maria Michele Sanguedolce, la cinquantanovenne Gabriella Noris Modica e il cinquantasettenne di Mazzarino, Vincenzo Marino al cospetto del giudice Claudio Emanuele Bencivinni, per rispondere dell’ipotesi di omicidio colposo.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X