ANCORA UN EPISODIO

Bmw di una commerciante in fiamme a Gela

di

GELA. Mentre il procuratore capo di Gela Fernando Asaro lanciava l’ennesimo appello affinché le vittime di attentati incendiari collaborino con la giustizia, al municipio di Gela era in corso la riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica e il sindaco Domenico Messinese tornava a ribadire che chi incendia le auto è un criminale, c’era chi invece progettava l’ennesimo raid

Nel mirino, la notte scorsa, è finita l’auto di una commerciante. In fiamme la sua Bmw. L’auto era parcheggiata sotto l’abitazione della donna, in via Eritrea, nei pressi del liceo classico «Eschilo». Sul posto per domare le fiamme sono intervenuti i vigili del fuoco del locale distaccamento e una pattuglia dei carabinieri che indaga sull’episodio. La vittima, ha dichiarato agli inquirenti di non aver subito né minacce, né richieste di denaro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X