TRIBUNALE

Presunto caso di malasanità a Caltanissetta, perizie contraddittorie

di

CALTANISSETTA. Esperti contro su una morte, ritenuta sospetta, avvenuta in ospedale. Adesso il giudice ha disposto una «super perizia». Che dovrebbe fare chiarezza sul decesso di un paziente ricoverato al «Sant’Elia». La svolta è arrivata ieri mattina al processo per la morte del cinquantaquattrenne sancataldese Cataldo Giovanni Paolino Fragale, scomparso per problemi cardiaci nell’estate di sette anni fa.

Un presunto caso di malasanità, come la Procura lo ha ritenuto, che ha fatto finire in giudizio la cinquantanovenne Gabriella Noris Modica, il cinquantasettenne di Mazzarino, Vincenzo Marino, il sessantenne Sergio Maria Michele Sanguedolce, il sessantacinquenne Angelo Barbera e il sessantottenne Salvatore Giglia ex primario di cardiologia (difesi dagli avvocati Giuseppe Dacquì, Davide Schillaci e Carlo Alessi).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X