TRIBUNALE

"Estorsione al venditore di kebab", tredici indagati assolti a Caltanissetta

di

CALTANISSETTA. In origine erano tredici. Un piccolo esercito di presunti estorsori che, però, s'è assottigliato via via. Tutti accusati di avere preso di mira il titolare di una kebabberia nel cuore del centro storico, locale che avrebbero utilizzato – secondo la tesi accusatoria – come una sorta di distributore gratuito di panini. Fino a quando una sera è scoppiata la baruffa con tanto d'intervento della polizia.

E la vicenda è venuta a galla. Trascinando ben tredici nomi nel registro delle notizie di reato. E gli inquirenti, allora, hanno ipotizzato a loro carico il reato associativo semplice, estorsione e tentata estorsione. Tutti reati che si sarebbero consumati ai danno di un commerciante d'origine afgana che gestisce una rivendita di kebab in via Palermo. L'evoluzione delle indagini hanno poi tracciato un altro scenario.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X