TRIBUNALE

Transenne metalliche nel furgone, condannato per furto al comune di Caltanissetta

di

CALTANISSETTA. Condannato per avere rubato in strada transenne metalliche appartenenti al Comune. E quando la polizia lo ha sorpreso con la refurtiva sul furgone - che poi s’è scoperto avere anche l’assicurazione falsificata - con lui v’era un pure un bimbo. Il verdetto di colpevolezza è piovuto sul capo del quarantenne, Giuseppe Ginevra (assistito dall’avvocato Massimiliano Bellini) di furto aggravato. È di 6 mesi la pena che gli è stata inflitta dal giudice Valentina Amenta, mentre la stessa accusa alla fine ha chiesto un verdetto assolutorio.

L’episodio in questione risale al 13 febbraio di due anni fa. Quella sera una pattuglia di polizia ha notato un furgone di colore bianco parcheggiato in via Xiboli al bordo della strada. Il portellone di dietro era aperto. La pattuglia ha invertito la marcia per verificare quella situazione sospetta. In quel frangente gli agenti si sono accorti di qualcuno che nel buio che stava caricando una transenna di ferro su quel Fiat «Ducato».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X