CORTE DEI CONTI

Legge 488, imprenditore di Milena deve restituire 210 mila euro

di

MILENA. Presunta truffa con i fondi della Legge 488, tre anni dopo il proscioglimento per intervenuta prescrizione sancito dalla Corte d'appello di Caltanissetta i giudici contabili condannano Onofrio Schifanella, 55 anni, originario di Milena, ex assessore del Comune di Bompensiere, a restituire allo Stato qualcosa come 210 mila euro.

Si tratta della prima tranche di un finanziamento di 630 mila euro, a fronte di investimenti ammessi per un milione e mezzo di euro, ottenuto nel 2004 e destinato alla realizzazione di uno stabilimento per la produzione di batterie per auto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X