IL PROCESSO

Droga e truffe nel Nisseno: il rebus delle intercettazioni

di

CALTANISSETTA. Subito un sussulto. Già perché la difesa ha subito minato una colonna dell’impianto accusatorio: le intercettazioni – tantissime quelle raccolte dagli investigatori – che sarebbero alla base del procedimento da celebrare a carico di un piccolo esercito d’imputati.

Sì perché la difesa dei 27 imputati ha sollevato ieri, massicciamente, eccezione ponendo sul tappeto la presunta inutilizzabilità dei decreti autorizzativi delle stesse intercettazioni. Un nodo che, adesso, il tribunale presieduto da Valentina Balbo (a latere Salvatore Palmeri e Santi Bologna) sarà chiamato a sciogliere. E che potrebbe risultare particolarmente influente sul procedimento da celebrare.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X