SANITA'

Morte sospetta a Caltanissetta, scontro di perizie tra sei medici

di

CALTANISSETTA. Perizie contro nell’inchiesta a carico di medici finiti nell’occhio del ciclone per la morte di un paziente in ospedale. Uno scenario punteggiato da non poche zone d’ombra. Deduzioni fortemente contrastanti e non solo tra accusa e difesa, ma anche tra esperti incaricati, a più riprese, dalla stessa procura.

Già, perché un primo studio non avrebbe rilevato responsabilità da parte degli indagati ma poi, su sollecitazione del gip Maria Carmela Giannazzo, è stata disposta una successiva consulenza collegiale che ha sovvertito le precedenti risultanze. Con lo stesso pm che, alla fine, è tornato sui suoi passi e se in prima battuta ha proposto l’archiviazione, successivamente a chiesto il rinvio a giudizio dei professionisti.

Sono Gianfranco Gruttadauria Umberto Castiglione, Bruno Fantauzza, Christian Sgroi, Susanna Salvaggio e Giovanni Fulco (difesi dagli avvocati Giacomo Butera, Michele Micalizzi e Luigi Cascino).

Sono finiti sotto processo per la morte di Giuseppe Schifano, deceduto nell’agosto del 2012. E la moglie, Concetta Tumminaro (assistita dall’avvocato Fabio Aleo) si è costituita di parte civile.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X