SANITA'

Inaugurato il nuovo pronto soccorso a Caltanissetta

CALTANISSETTA.  “Per poter funzionare bene, il nuovo pronto  soccorso di Caltanissetta non deve essere lasciato solo. Bisogna che tutti i  servizi socio – sanitari presenti sul territorio lavorino in modo integrato,  affinché sia scongiurato il rischio che questa struttura possa essere ingolfata  e conseguentemente non riuscire nell'intento di fornire al cittadino un  servizio di alta qualità ed efficienza”.

Lo ha detto l’assessore regionale  della Famiglia, Politiche Sociali e Lavoro Mariella Ippolito presente, ieri  mattina, all’inaugurazione del pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia di  Caltanissetta.

“È necessario – ha continuato l’esponente del Governo Musumeci -  che il pronto soccorso non sia lasciato solo, ma che attorno ad esso siano  presenti tutti quei servizi socio-assistenziali, secondo una logica di sistema  integrato. Pertanto, fin dai primi giorni del mio mandato, ho avviato insieme  all'assessore alla Salute, Ruggero Razza, un programma di lavoro per la  definizione di un sistema di offerta socio-sanitaria che miri alla presa in  carico della persona attraverso il superamento della visione dicotomica delle  distinte competenze sociali e sanitarie, per pervenire ad un prodotto  attuabile, misurabile e orientato alla reale chiave di lettura del bisogno che  parte dalla globalità della persona ed arriva a fornire una risposta il più  possibile unitaria pur nella diversità e complessità di interventi ed apporti  professionali. È indispensabile – ha concluso l’assessore Ippolito - che a  livello territoriale i Comuni e le aziende sanitarie locali operino di concerto  all’interno dei distretti socio-sanitari”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X